Casale Certosa - 6,8 Pietrelcina Street, 00134 Rome Italy +390671383055

Follow us

Il più importante edificio pubblico, dove le persone potevano conoscere animali esotici e dall’aspetto “terrificante”

The Colosseum

Il Colosseo è una meraviglia architettonica del mondo antico e simbolo universale di Roma, costruita dai Romani Flavi che lo costruirono. Può contenere fino 75.000 persone, ed è il monumento più importante della vecchia Roma. Nel 1980 è stato inserire nella lista del Patrimonio Mondiale e nel 2007 è stato a New insered Sette meraviglie del mondo. E ‘stato costruito in 8 anni dal 72 aC al 80 aC e decorata negli ultimi anni. I festeggiamenti sontuosi per la sua inaugurazione inclusi giochi e combattimenti che sono andati avanti per 100 giorni, durante i quali sono stati uccisi migliaia di animali selvatici.

Dopo la conquista delle province lontane dell’Asia e dell’Africa è stato possibile per la gente del mondo latino per scoprire lo strano aspetto esotico e terryfying di belve. Il pubblico, incuriosito dalla loro ferocia, dimensioni e l’agilità, è cresciuto sempre più affascinato da questa straordinaria forma di intrattenimento, soprattutto se gli animali sono stati affrontati da uomini coraggiosi. I primi giochi sono stati tenuti nei circhi, dove masse di spettatori, cantò a gradinate, hanno rischiato la loro vita a causa della totale mancanza di protezione di qualsiasi tipo. La distanza tra il combatbround ed i posti sulle gradinate anche reso difficile vedere in realtà nulla. Il circo è stato infatti progettato per cavalli e carri gare e gare atletiche, non per distanza ravvicinata combattimento in aree circoscritte.

La posizione centrale del Colosseo era estremamente funzionale al momento, ed è stato reso possibile dal disastroso incendio del 64 dC, durante il regno di Nerone. La città era cresciuta fuori della porzione in modo disordinato; il suo aspetto era primitivo e gli edifici ancora in gran parte di legno. Il fuoco si diffuse in maniera incontrollata per più di sette giorni distruggendo la maggior parte della parte più antica. Dopo l’incendio, ampi spazi si sono resi disponibili proprio nel cuore di Roma, permettendo ai urbanisti di ridisegnare finalmente il centro della città secondo criteri moderni.

 

 L’ORIGINE DEL NOME COLOSSEO: Il posto nei pressi della grande statua romana chiamata il “colosso”.

E ‘impossibile determinare l’esatta origine del termine “Colosseo” colossume il momento preciso in cui ha preso il posto del nome antico “Anfiteatro Flavio”. I primi documenti in nostro possesso si riferiscono al monumento in entrambi i modi, o semplicemente per la sua maqniloquent soprannome, risalgono al 8 ° secolo. Accanto profezia di Beda il Venerabile, altri scritti dell’epoca attestano l’uso del termine, forse per allora già in uso comune. Gli studiosi basano le loro teorie sulla etimologia del “Colosso” o di greco “Xolossos”, un probabile riferimento alle dimensioni colossali dell’edificio o alla vicinanza di una statua gigantesca (circa 50 metri di altezza) di Nerone, che è sopravvissuto alla distruzione di la “Domus Aurea” ed è stata trasformata in dio Sole prima della sua distruzione finale durante le invasioni.

LA STRUTTURA: L’evoluzione del teatro greco

L’unico modello architettonico del passato che gli ingegneri romani potrebbero usare come riferimento è stato il Teatro Greco, in cui la verticalizzazione della struttura, necessario raggruppare il maggior numero possibile di persone vicino al palco, è stato ottenuto sfruttando la naturale pendenza della collina è stato costruito contro. La continua evoluzione delle tecniche costruttive e di tecnologia, permette di ingegneri romani per collegare le sezioni di supporto dei due teatri lungo il lato dello stadio e creare una costruzione indipendente che ha incontrato la necessità pratico di raggruppare un vasto pubblico attorno un’arena di porzioni limitate.

Il piano del Colosseo è un ovale leggermente allungata; il rapporto tra l’asse breve e lungo è 1.22 normalmente utilizzato dagli architetti romani per fornire anfiteatri spettatori con la migliore visibilità. Una zona pavimentata in travertino larga 17,60 metri circonda il Colosseo. Suo perimetro esterno è caratterizzato da 160 cippi, scavate singoli blocchi di travertino di cui solo 5 ancora in piedi sul lato est. Essi possono essere stati gli ancoraggi per l’apparato sartiame della tenda che proteggeva gli spettatori dal sole.

L’interno del Colosseo composto da 6 pareti concentriche e più livelli che si ergono su un ovale calcestruzzo circostante l’area dell’arena. Questo quadro di tutta la struttura può essere paragonato allo scheletro in cemento armato di edifici moderni. È costituita da pareti arcuate fatte di blocco di travertino poste una sopra l’altra, senza malta. I pilaters marmo e archi travertino hanno fori irregolari piuttosto evidenti situati alla giunzione tra i blocchi. Sono stati fatti nel medioevo per estrarre i morsetti bronzo che sono stati fissati verticalmente per i blocchi sotto di loro con grandi quantità di piombo, versato in tazze scolpite nella pietra.

La tecnica di inserire queste fascette di bronzo quadrati tra i blocchi, era il più avanzato sistema antisismico sviluppato dai Romani, dal momento che l’iniziativa serve per assorbire tremori.

 

I ludi: Dal rito crudele alla gara atletica

L’origine dei giochi o celebrazioni era generalmente religiosa, propiziatoria o commemorativo, in modo che infine il significato e prestazioni anche sottoposti a variazioni fondamentali.

Il Ludi sono stati divisi in quattro tipi, “Teatro”, “Circus”, “atletica” e “cacce”. Questi ultimi sono stati in scena in anfiteatri e comprendeva spettacoli di gladiatori, sapere come “munera”, e cacce di animali selvatici, i “venatuibes”. Essi sono stati i più richiesti ed apprezzati dai Romani dopo il Carro e corse di cavalli al circo. La passione per il combattimento di gladiatori ha origini molto antiche, che alcuni studiosi fanno risalire al rituale funerario di sacrificare schiavi o prigionieri di guerra sulle tombe dei dell’illustre diminuito. Questa usanza è confermato dalla descrizione delle cerimonie simili nel poema epico di Omero, così come dalla terracotta greca ed etrusca. Nel corso dei secoli questa pratica, tra i più crudele nell’antichità, fu gradualmente trasformata in una spettacolare gara atletica, e nel Colosseo ha dato origine alla interesse e l’entusiasmo dei cittadini di ogni ceto e livello culturale.

Se desideri VISITARE IL COLOSSEO, METROPOLITANA senza stress, CONTATTACI PER QUALSIASI INFORMAZIONE.